buone nuove

Cacaonline il sito delle buone notizie comiche. In collaborazione con Jacopo Fo
  1. Sfilo anche io!

    Sfilo anche io!

    In inglese la passerella si chiama 'catwalk' e allora il gatto che ha deciso di farsi la toilette durante una sfilata in Turchia aveva tutto il diritto di esserci.
    Ha pure cercato di afferrare le frange degli abiti delle modelle che gli passavano troppo vicino cercando coccole e gioco ma ‘ste benedette ragazze non lo hanno guardato di striscio. Insensibili.
    (Fonte: Ansa)

  2. L’indiano Apu dei Simpson è davvero espressione di razzismo?

    L’indiano Apu dei Simpson è davvero espressione di razzismo?

    A più di trent’anni dalla prima puntata, i tempi cambiano e con essi, evidentemente, anche l’umorismo
    Creata dal fumettista Matt Groening nel 1987, The Simpson è una tra le sitcom animate più popolari di sempre. Ambientata nella cittadina statunitense di Springfield, il cartone vuole essere una parodia satirica della società e dello stile di vita statunitense.
    Ma, a più di trent’anni dalla prima puntata, i tempi cambiano e con essi anche l’umorismo, evidentemente. (…) Continua su People For Planet

  3. Tanti auguri!

    Tanti auguri!

    Mr. James è il custode di una scuola nel Tennessee ed è non udente. Allora i bambini per augurargli buon compleanno gli hanno cantato Happy Birthday con la lingua dei segni.
    Basta poco, che ce vo’!
    (Fonte Repubblica)

  4. Zucca e Halloween: il perché di una strana amicizia

    Zucca e Halloween: il perché di una strana amicizia

    Una leggenda svela le inaspettate origini della festa più popolare d’autunno
    Fine ottobre: le zucche intagliate, illuminate, con le loro fattezze un po’ orrorose adornano vetrine di negozi, balconi, davanzali. E’ così ormai da anni e lo è anche in questi giorni. Per chi qualche decennio fa era un bambino, sembra ancora un’abitudine un po’ esotica, una di quelle stranezze importate dagli Stati Uniti. E invece forse non tutti sanno che la zucca di Halloween, nel mondo anglosassone chiamata anche Jack O’Lantern, trova le proprie radici in Europa, per la precisione in Irlanda. (…) Continua su People For Planet

  5. La felicità nella ciccia

    La felicità nella ciccia

    Uno studio dell’Università della Namibia ha dimostrato che gli uomini sono più felici quando stanno con una donna che ha qualche taglia in più rispetto a quelle proposte da moda e pubblicità. E non sono poco più felici, pare lo siano addirittura 10 volte in più!
    E questo per vari motivi: secondo gli intervistati le donne curvy sono più dolci e più sensibili, adorano mangiare bene e spesso amano anche cucinare e la condivisione del pasto è più piacevole se non mangi solo sedano scondito.
    E allora vai di lasagne!
    (Fonte: curioctopus.guru)

  6. Campionato del mondo di Tetris

    Campionato del mondo di Tetris

    Il nuovo campione si chiama Joseph Saelee, 16 anni e ha battuto il sette volte campione del mondo Jonas Neubauer.
    Il gioco è stato inventato 18 anni prima della nascita del campione. Come passa il tempo!
    (Fonte: Corriere.it)

  7. Cerca i santi e lascia stare i Pokemon

    Cerca i santi e lascia stare i Pokemon

    Si chiama Follow JC Go e pare, si dice, si mormora, che sia stata accettata anche dal Papa. Praticamente è come Pokèmon Go ma al posto dei mostricciattoli bisogna cercare i santi, i beati e i personaggi della Bibbia per le vie della città.
    Non è che si fanno catturare, individuati entrano nell’“evangelization team” del giocatore e vince chi ne ha di più. Se poi si vuole proprio il Paradiso il gioco permette di fare dotazioni in denaro “vero” a varie opere pie. Belzebù non c’è, pare non abbia rilasciato la liberatoria per lo sfruttamento dell’immagine dichiarando: “Non c’è più religione”.
    (Fonte: Repubblica)

  8. Sai cucinare Kosher?

    Sai cucinare Kosher?

    Se sì puoi proporre la tua candidatura a Madonna che cerca un cuoco che ami viaggiare e soprattutto prendere uno stipendio di 125mila euro all’anno.
    E’ uno sporco lavoro ma qualcuno deve pur farlo.
    (Fonte: La Stampa)

  9. Dalle rose nasce un medico

    Dalle rose nasce un medico

    Rumon Siddique, 27 anni, originario del Bangladesh, è arrivato in Italia nel 1999. Dopo avere vissuto per cinque anni a Mantova, nel 2004 si è trasferito a Palermo. Lunedì scorso, il 15 ottobre, ha conseguito la laurea in Medicina e Chirurgia.
    Questo grazie al professore Nicola Carlisi, docente di diritto commerciale, che incontrò Rumon mentre vendeva le rose nei ristoranti e decise di aiutarlo a studiare.
    #qualcunoglielotelefoniasalvini

  10. Quante coccole

    Quante coccole

    Honza Rehácek è un fotografo freelance originario della Repubblica Ceca. Da quattro anni viaggia alla scoperta delle bellezze del Paese in compagnia del suo cane lupo, Sitka.
    Ogni volta che si ferma ad ammirare un panorama o una città particolarmente belli fotografa il posto mentre fa una carezza al suo cane.
    Il cane è contento anche se ora vorrebbe tornare a casa, per favore.
    (Fonte: Repubblica)